Aspettando il Festival delle Culture: un maggio fra libri, stelle, calcio e murales. Programma del “Pre-Festival 2014”.

Nel mese di maggio parte il percorso di avvicinamento alla ottava edizione del Festival delle Culture di Ravenna, con un ricco calendario di appuntamenti. La VIII edizione del Festival delle Culture si terrà il 6, 7, 8 giugno 2014. Promosso dal Comune di Ravenna, anche quest’anno, sulla scia del buon risultato dell’anno precedente, il Festival è stato ideato e organizzato attraverso un metodo di progettazione partecipata che ha l’obiettivo di valorizzare la creatività diffusa, favorire lo scambio di idee e saperi e consolidare il senso di appartenenza al Festival stesso. Nel mese di novembre 2013 si è dunque formato un gruppo di progettazione partecipata di cui hanno fatto parte membri di associazioni, gruppi informali e singoli cittadini di ogni nazionalità. Il gruppo ha innanzitutto deciso la linea programmatica e il tema portante del Festival, che gira intorno ai concetti di cittadinanza, confine, multiculturalità, convivenza. “La bellezza del vivere insieme – Il vasto mare del bello” sarà lo slogan del Festival delle Culture di quest’anno.

Gli eventi del “pre-Festival 2014” incominciano mercoledì 14 maggio alle ore 9:30 presso le Artificerie Almagià, con l’incontro Chi è straniero?, organizzato da Casa delle Culture, Rete Civile contro il Razzismo e Comitato in difesa della Costituzione, in collaborazione con gli istituti superiori di Ravenna. Dopo un percorso di conoscenza e riflessione gli studenti di 24 classi delle scuole superiori di Ravenna si incontrano in plenaria.  

Sabato 17 maggio alle ore 18.30, presso il circolo Arci Dock 61, Via Magazzini Posteriori 61, comincia la rassegna letteraria Fuori Tema, con la presentazione del libro Rinnoversi in segni … erranti, alla presenza dell’autore, il poeta di origine eritrea Hamid Barole Abdu, con la partecipazione di Laura Gambi e Paola Pattuelli. La rassegna prosegue giovedì 22, alle 21, con la presentazione del libro di Ada Barbaro La fantascienza araba. L’incontro con l’autrice è presentato dal giornalista Daniele Barbieri, esperto sia di fantascienza che di intercultura. La rassegna al Dock 61 andrà a concludersi giovedì 29 maggio, con la presentazione del libro Come vuoi morire. Rapita nella Siria in guerra, di Susan Dabbous.

Martedì 20 maggio alle ore 16:30 in via Eraclea 29 si terrà l’incontro Conosci il tuo vicino? Vicini di casa e culture diverse, una video-inchiesta sull’abitare e il buon vicinato girata durante il Festival delle Culture 2013, realizzata da Villaggio globale in collaborazione con Acer. Verrà offerta una merenda in cortile.

Sempre martedì 20 maggio alle ore 21 comincia anche la rassegna I cieli del mondo, presso il Planetario di Ravenna: Oriano Spazzoli presenterà Il cielo degli indiani d’America. La rassegna proseguirà nelle date martedì 27 maggio (Sara Ciet presenta Cieli d’Africa), martedì 3 giugno (Lorenzo Brandi del Planetario di Firenze presenta L’astronomia della Cina), per concludersi venerdì 13 giugno (Gianni Tigani presenta Astronomia e culture: presentazione di libri in tema di etno-astronomia).

Venerdì 23 maggio,a partire dalle ore 18:30 presso il campo sportivo Endas Manlio Monti in Via Gulli 140, prenderà il via il torneo di calcio Un calcio al razzismo, 2a edizione, in collaborazione con UISP Ravenna, Associazione Tunisina, Coop. Persone in movimento, Polisportiva Manlio Monti. Il torneo proseguirà sabato 24 maggio e si concluderà domenica 25 maggio.

Sabato 24 maggio, alle ore 17:00, presso la Galleria Image in Via Magazzini Posteriori 29/65, si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica tratta dal libro Io sono Rummenigge di Davide Baldrati. La mostra ritrae i bambini che giocano a calcio nei campetti improvvisati sotto casa del quartiere Gulli di Ravenna e costituisce l’esito del progetto Dove viviamo, promosso dall’Osservatorio fotografico.

Domenica 25 maggio, dalle ore 15:00 alle ore 19:00, presso il Parco delle Mani fiorite in via Eraclea, in occasione della Celebrazione della giornata mondiale del diritto al gioco, si terrà l’iniziativa Liberiamo il gioco: laboratori e attività ludiche e sportive, mostre di giocattoli tradizionali e artistici, musiche e merenda. Con contributi creativi delle scuole. In collaborazione con Associazione La lucertola e l’associazionismo ricreativo-educativo di Ravenna.

Lunedì 26 maggio, alle ore 20:30, presso il circolo Arci Dock 61 in via Magazzini Posteriori 61, l’Associazione Italia Cuba presenterà il video Festival Escambray de cine italiano dedicado a Gian Maria Volontè y Totò, con la partecipazione di Gigi Tartaull e Domenico Gavella.

Venerdì 30 maggio, alle ore 18:00, presso la Libreria Feltrinelli, l’associazione Life onlus e Associazione Femminile Maschile Plurale presenteranno il libro Femminismi musulmani. Un incontro sul Gender Jihad (a cura di Ada Assirelli, Marisa Iannucci, Paola Patuelli, Marina Mannucci. Edizioni Ebook@Women – La libreria digitale femminista, 2014). 

Sabato 31 maggio, alle ore 18:30 presso la Sala D’Attorre in via Ponte Marino, Life onlus presenterà una anteprima del documentario Beyond Islam’s doors di Fabrizio Fantini, Italia 2014 (80 min.). Lo stesso giorno, alle ore 21:00 presso il Teatro Rasi, l’associazione Cianove presenterà lo spettacolo Le bisbetiche indomate, per la regia di Evelina Drianovska.

Da domenica 1° giugno a giovedì 5 giugno, in Piazza Medaglie d’Oro, si terrà l’iniziativa RAiters – Andrea Casciu cambia il volto alla Casa delle Culture. Una produzione Festival delle Culture. Il writer e artista di strada Andrea Casciu giunge dalla Sardegna per ridipingere la facciata della Casa delle Culture, realizzando un’opera d’arte unica, originale. 

Giovedì 5 giugno, dalle ore 17:00 alle 20:00, presso la Sala Nullo Baldini – Palazzo della Provincia di Ravenna, in via Guaccimanni 10, la Provincia di Ravenna Servizio Politiche Sociali e Sanitarie, Terzo Settore presenterà l’iniziativa Più italiani, più italiano: la bellezza delle diversità comunica in italiano. Evento conclusivo del Progetto FEI Parole in Gioco 3. Azioni del sistema regionale di sostegno alla conoscenza della lingua italiana ed educazione civica. La serata proseguirà alle ore 21:00, sempre presso la Sala Nullo Baldini – Palazzo della Provincia di Ravenna, via Guaccimanni 10, con la proiezione gratuita del film La Mia Classe di Daniele Gaglianone, interpretato da Valerio Mastandrea e da attori non professionisti.

 Venerdì 6 giugno prenderà il via la VIII edizione del Festival delle Culture di Ravenna, che proseguirà fino a domenica 8 giugno 2014. L’ingresso è gratuito. Seguirà programma dettagliato del Festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *