Rapita nella Siria in guerra. Incontro con la giornalista Susan Dabbous

Per il Pre-Festival delle Culture, Giovedì 29 maggio ore 21,00, @ Dock61 (Via Magazzini Posteriori,61), FUORI TEMA: INCONTRI LETTERARI

SUSAN DABBOUS – “COME VUOI MORIRE”
La Siria attraverso gli occhi di una giornalista rapita dai Jihadisti

debbousSusan Dabbous è una giornalista italo-siriana, che collabora con diverse testate italiane, tra cui «Avvenire». Nel 2012, assieme al regista Alessio Cremonini, ha scritto la sceneggiatura di Border, film basato sulla storia vera di due sorelle che fuggono dalla Siria. Vive tra Beirut e Gerusalemme e segue gli eventi mediorientali dal marzo 2011. I reportage da lei firmati nel giugno di quell’anno come inviata dal confine turco-siriano sono stati i primi della stampa italiana a offrire un resoconto sugli oppositori del regime di Damasco.

“Come vuoi morire” è il diario di una prigionia, ma anche un inno al coraggio di un popolo, quello siriano, che non ha mai smesso di sperare nonostante l’orrore che gli si consuma intorno. Il 3 aprile del 2013 Susan Dabbous, giornalista di origini siriane, è stata rapita in Siria insieme ad altri tre reporter italiani. A sequestrarli, a Ghassanieh, un villaggio cristiano, è stato Jabhat al-Nusra, un gruppo legato ad al-Qaeda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *