GRANDE APERTURA CON WES MADIKO – COMUNICATO STAMPA N.2

Parte domani, sabato 30 maggio, il Festival delle Culture di Ravenna, 9 giorni dedicati all’incontro fra le culture intorno a musica, dibattiti, teatro, cinema, cibo, mostre, grazie al coinvolgimento di circa 90 associazioni di migranti e di italiani.

Il Festival parte con un grande ospite: il camerunense Wes Madiko, star internazionale delle musica africana, che in prima serata salirà sul palco dei Giardini Pubblici di Ravenna (via Santi Baldini 19, a due passi dalla stazione, ingresso libero). A fianco di Wes, sempre dal Camerun, i due gemelli d’oro della Makossa, Les J. Makò. Ad aprire la festa, alle ore 19, ci penseranno i nigeriani Lover Brothers con le danze Ekpo, e il duo rap Nashy&Incubo, con le loro rime infuocate sull’essere giovani stranieri.

La serata non sarà solo un momento di musica e divertimento, ma anche di impegno solidale. A promuovere il tutto infatti è l’associazione Terzo Mondo nell’ambito del progetto di cooperazione “Ci siamo anche noi”, con cui sta raccogliendo fondi per l’orfanotrofio “Mains dans le main” di Douala e per la ristrutturazione del municipio della più grande città del Camerun. L’evento è organizzato in collaborazione con: Comune di Ravenna, Gruppo Consar, Compagnia Portuale, Rappresentanza dei cittadini stranieri, Cgil, Cisl, Uil, Cmc, CoopAdriatica, Daphne, Gruppo Hera, Consorzio Ravennate, Ravenna Solidarietà, Provincia di Ravenna. Info: 328 1455130.

Il Festival delle Culture riprenderà lunedì 1 giugno con la vernice dell’istallazione “Sparagmòs, Dramnon” dell’artista Matteo Magnante (ore 17.30, Chiesa di Sant’Eufemia, Via Barbini, Ravenna Centro).

Il 2 giugno sarà invece la volta della Festa della Repubblica a Lido Adriano, una giornata di dibattiti, mostre e musica dalle e sulle periferie con, tra i tanti, Marco Martinelli, Goffredi Fofi, Luigi Dadina, Mandiaye N’Diaye, Yuri Ancarani, Filippo Molinari, Il Lato Oscuro della Costa.

Martedì 2 giugno partirà anche il cinema ai Giardini Speyer (di fronte alla stazione), con la proiezione di Ticket to Jerusalem, di Rashid Masharawi (ore 21.30)

Il tutto aspettando il clou del Festival, tre giorni intensi di festa che avranno luogo alle Artificierie Almagià il 5, 6 e 7 giugno (via dell’Almagià, Darsena di città).

Nata dall’incontro fra i Festival “L’Essenza della Presenza” e “MeditaEuropa” il Festival delle Culture 2009 è stata promossa dal Comune di Ravenna (assessorato alla cultura e assessorato all’immigrazione), Rappresentanza dei Cittadini stranieri di Ravenna, associazione MeditaEuropa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *